Vai al contenuto

Diventa anche tu Amico delle Api

    Attraverso un associazionismo spontaneo, della Valle del Savuto, vorremmo proporre come amministrazione locale, che il vostro Comune contribuisca alla salvaguardia dell’Apicoltura e quindi alla tutela della Biodiversità, diventando “Comune amico delle Api”. Una iniziativa nata nell’ambito della CooBEEration Campaign, campagna di sensibilizzazione sul valore dell’Apicoltura come Bene Comune, con il suo claim “Ho un’ape per la testa” rivolta specificatamente agli Enti Locali con lo scopo di promuovere una loro partecipazione attiva nella tutela dell’ambiente e nella riqualificazione dei territori, attraverso la protezione delle Api e la valorizzazione dell’Apicoltura.

    Molte sono state le attività organizzate in questi anni dai Comuni della Rete per sensibilizzare i cittadini sull’importanza delle Api e dell’Apicoltura, tra questi l’istallazione della targa“ Comune amico delle api “ all’ingesso della città, gesto dal forte valore simbolico e identitario. Ci sono Comuni, amici delle api, che hanno messo a disposizione spazi per le attività associative degli apicoltori, comuni che da anni promuovono e sostengono l’organizzazione di fiere del miele, c’è poi chi, in collaborazione con gli apicoltori del territorio, ha sperimentato un apiario di comunità, chi ha messo in essere giardini delle api, campi delle api o strade delle api.

    Per questa ragione, il nostro auspicio, come soggetti promotori dell’iniziativa, è che il vostro comune, si impegni, attraverso la messa a dimora di piante mellifere come: Lavanda, Timo, Rosmarino, Fiordaliso, Campanella turchina, Verbena, Facelia, Buddleia, ecc…,e altre iniziative, a diventare paese amico delle api, a sostegno dell’Apicoltura.

    Per aderire all’iniziativa è necessario che il Comune approvi una specifica delibera da scaricare nella sezione Delibera di adesione alla Campagna con cui impegna l’Amministrazione a mettere in campo una serie di azioni concrete a favore della salvaguardia delle api, condividendo la necessità di dedicare una maggiore attenzione politica e normativa alla tutela, nella quale va fatto riferimento alla nuova legge regionale sull’apicoltura, anch’essa da allegare alla proposta. Per finalizzare l’adesione è necessario inviare quindi una copia della delibera approvata al Comitato promotore dell’iniziativa all’indirizzo e-mail info@comuniamicidelleapi.it. Il Comitato promotore si occuperà successivamente di inviare i materiali grafici ed informativi dell’iniziativa. Si specifica che per poter essere riconosciuto ufficialmente “Comune amico delle api” e avere diritto ad utilizzare il relativo logo è necessario approvare la delibera proposta nel suo testo integrale.

    Tra gli impegni contenuti nella delibera di adesione vi sono quelli di “ridurre progressivamente, fino ad eliminarlo, l’uso di erbicidi nella manutenzione dei cigli stradali e negli spazi verdi pubblici”, “includere e incrementare nella pianificazione del verde pubblico la coltivazione di specie vegetali gradite alle api”, “vietare di eseguire qualsiasi trattamento con fitofarmaci ed erbicidi alle piante legnose ed erbacee di interesse agrario”, ma anche la promozione di attività informazione e sensibilizzazione sul valore di Bene Comune dell’apicoltura, coinvolgendo ad esempio le scuole del proprio territorio, e la realizzazione di altre possibili iniziative concrete a sostegno dell’apicoltura.